Il trasloco fai da te è stressante, vediamo perché

Come organizzare i tempi per un trasloco
11 Febbraio 2020
Quanto tempo occorre per traslocare?
11 Febbraio 2020

Il trasloco fai da te è stressante, vediamo perché

Si dice che tra gli avvenimenti più stressanti nella vita di un essere umano ci sia anche il trasloco.

Il trasloco mette la stessa angoscia del fare la valigia, con la piccola differenza che ora nella valigia devi farci stare tutta la tua vita. Magari avere la borsa di Mary Poppins, mi dirai, o quella di Mago Merlino (e anche la magia ovviamente, chi la vuole fare tutta quella fatica?). Ma torniamo alla vita vera, noi quella roba là non l'abbiamo, quindi dobbiamo affrontare da soli quel mostro agghiacciante del trasloco fai da te. Oppure no. Infatti, perché dovremmo farlo da soli? Ci occupiamo già di tutto da soli, almeno per il trasloco facciamoci dare una mano.

Motivi per cui un trasloco fai da te è stressante

  • Non hai la borsa di Mary Poppins e di Mago Merlino.

  • Non hai gli scatoloni adatti. Sembra una scemenza, ma quando si va al supermercato a cercare i cartoni, ogni volta è difficile trovare una cassiera che te li fornisca. Per non parlare delle dimensioni: hanno sempre forme, altezze, larghezze diverse e in alcuni casi strane, in altri ci sono foglie di lattuga appiccicate sul fondo. In linea di massima, i cartoni da recupero sono malmessi e si chiudono male.

  • Smontare, imballare e trasportare i mobili. Cioè, siamo seri, hai mai trasportato un mobile in vita tua? Sì, forse uno sì, ma tutta la casa è un altro discorso.

  • Smontare la cucina. Se vuoi portare con te anche la cucina o altri mobili delicati, come quelli del bagno, la procedura per smontarli è abbastanza complessa e richiede tempo.

  • Le andate e ritorni, sia che tu abbia noleggiato un furgone, o nel peggior dei casi, tu stia facendo il trasloco in macchina, saranno davvero tante.

  • Non hai l'attrezzatura adatta, come il carrello, il montacarichi e gli strumenti di montaggio/smontaggio.

  • Devi per forza chiedere aiuto a qualcuno, ma questo significa anche doverti organizzare in base alla disponibilità altrui.

  • Rimontare tutto una volta giunto nel nuovo appartamento sarà un'impresa molto più difficile e stancante di quello che pensi.

  • Infine, il trasloco fai da te ti prenderà il doppio del tempo di un trasloco eseguito dai professionisti del mestiere.

Qual è la soluzione?

Come hai visto, fare un trasloco da soli non è solo stressante ma anche abbastanza complesso. Senza considerare che devi spendere soldi per noleggiare un furgoncino, acquistare il kit d'imballaggio e comprare degli attrezzi che probabilmente userai solo una volta: questa. Spendi ugualmente ma senza però avere alcun servizio. Anzi, ti sei pure complicato le cose, perché devi far coincidere il noleggio del furgone con la domenica libera del tuo amico/aiutante e con le varie scadenze dei relativi contratti d'affitto; Uff, dura.

Ecco perché la miglior soluzione per te è di rivolgerti a un gruppo di esperti, che si occuperanno di tutte quelle cose stressanti al posto tuo. Prendi i soldi per il furgoncino e investili in un altro modo. Ricordati che così facendo non pagherai solo un trasloco ma anche la tua tranquillità e serenità.

Con una ditta di traslochi al tuo servizio, una volta entrato nel nuovo appartamento dovrai solo occuparti di svuotare i cartoni. Ah no, dimenticavo, dovrai anche stappare una bottiglia di vino, accendere della musica e goderti, insieme alla tua famiglia, l’inizio della vostra nuova vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.